Il 26 settembre in Ticino si vota sull’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione. Con questa iniziativa, l’Associazione Svizzera Inquilini – Sezione della Svizzera Italiana intende compiere un importante passo avanti nella sua azione quotidiana svolta al fianco delle proprie associate e dei propri associati.

Al di là dei dettagli tecnici, saranno almeno due gli effetti positivi :

  • 1 – Contenere i costi di locazione. Dovendo dichiarare la pigione precedente, il locatore non può praticare un aumento senza doverlo motivare in maniera precisa e pertinente. In questo modo si pone un freno agli aumenti ingiustificati.
  • 2 – Creare fiducia tra le parti. Il formulario istituisce le basi per un rapporto di trasparenza, e quindi di fiducia, tra locatore e locatario. In questo modo si riducono le incomprensioni e le possibilità di dover affrontare un conflitto spiacevole; ciò va a vantaggio di tutti.

Su cosa si vota il prossimo 26 settembre?

Domande e risposte frequenti

Che cosa è il formulario ufficiale secondo l’art. 270 cpv. 2 CO?

Il formulario ufficiale ad inizio locazione è un modulo predisposto dal Cantone con cui il locatore deve indicare la pigione versata dal precedente inquilino, gli eventuali aumenti e la loro motivazione.

Perché è importante?

Il formulario ufficiale è un valido strumento per l’inquilino che conclude un nuovo contratto di locazione, poiché informa sull’entità della pigione richiesta dal locatore e potrà essere utilizzato per contestare la nuova pigione in caso di abusività.

Che cosa vuole l’iniziativa?

Lo scopo unico è quello di limitare gli aumenti di pigione alla conclusione di un nuovo contratto di locazione. Secondo l’attuale legislazione, l’inquilino può chiedere che venga messo a conoscenza della pigione in vigore prima del suo arrivo, ma non sempre il locatore gli fornisce l’indicazione, che però è un presupposto necessario per la contestazione della pigione.

Con l’obbligatorietà del formulario ufficiale ad inizio locazione, la trasparenza nel mercato immobiliare migliorerà: senza che l’inquilino debba chiederlo espressamente, egli verrà messo a conoscenza di eventuali aumenti di pigione apportati dal locatore e per quali motivi.

Il formulario è presente anche in altri cantoni?

Sì, in ben 7 cantoni della Svizzera tedesca e francese: nel Canton Basilea Città, nel Canton Ginevra, nel Canton
Lucerna, nel Canton Neuchâtel, nel Canton Vaud, nel Canton Zugo e nel Canton Zurigo l’obbligo è stato introdotto in caso di penuria di abitazioni.

In quei cantoni sono sorti problemi con l’utilizzo del formulario?

Nient’affatto. L’utilizzo è risultato semplice e privo di paventate conseguenze. Non ha generato alcuna burocrazia. Ma soprattutto non ha contribuito ad aumentare le controversie tra l’inquilino e il locatore.

Alcuni benefici dell’introduzione del formulario ufficiale

  • Si apporterà una funzione calmierante nel mercato immobiliare.
  • Si migliorerà la relazione tra le parti, apportando più trasparenza.
  • Si tuteleranno gli inquilini ma anche i locatori: si permetterà a questi ultimi di aumentare la pigione pagata dall’inquilino precedente se basata su lecite motivazioni.
  • Si semplificherà la contestazione della pigione iniziale: il nuovo inquilino sarà automaticamente informato sulla pigione valevole in precedenza e sulla possibilità di contestare la pigione se risultasse abusiva.
  • Si migliorerà il monitoraggio del mercato dell’alloggio.

Per tutti questi motivi, l’ASI/SSI invita i suoi membri e tutta la popolazione ticinese a votare Sì!